ServiziMenu principaleHome
Home  /  Professionisti  /  Notiziario AIOM  /  L’impatto della Scala ESAS (Edmonton Symptom Assessment Scale) sul trattamento e sulla sopravvivenza dei pazienti con neoplasia polmonare avanzata

L’impatto della Scala ESAS (Edmonton Symptom Assessment Scale) sul trattamento e sulla sopravvivenza dei pazienti con neoplasia polmonare avanzata

Circa 25 anni fa Eduardo Bruera introduceva nella pratica clinica l’ESAS (Edmonton Symptom Assessment Scale) pubblicando un lavoro sul Journal of Palliative Care (https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/1714502) su una nuova modalità di rilevazione dei sintomi direttamente dal paziente o dallo stesso con l’aiuto di un caregiver, di una infermiera o di un medico, due volte al giorno all’interno della Sua unità di cure palliative. Il questionario si presentava in maniera molto semplice: 9 items (pain, activity, nausea, depression, anxiety, drowsiness, appetite, sensation of well-being) con intensità valutabile secondo VAS (Visual Analogue Scale). Se nel 1991 lo studio rappresentava un valido strumento per la rilevazione dei sintomi e del distress del paziente in un setting puramente palliativo, circa 25 anni dopo, in tempi di personalized medicine e di patient reported outcomes, l’esperienza riportata nel lavoro in analisi dimostra come lo stesso semplice questionario, calato nella pratica clinica oncologica nei pazienti che ricevono trattamenti disease-oriented, non solo correla in maniera importante con il performance status del paziente (ECOG) ma acquisisce un valore predittivo sia sull’impatto dei trattamenti chemioterapici sistemici, sia sulla sopravvivenza globale. Pur con i limiti legati a un’esperienza monoistituzionale retrospettiva in una coorte relativamente limitata e molto eterogenea di pazienti, tutti affetti da neoplasia polmonare avanzata, lo studio è interessante in quanto suggerisce l'introduzione di un valido strumento all’interno della nostra pratica clinica, facilmente eseguibile (nello studio l’ESAS è stato valutato unicamente al momento della prima visita), ripetibile e validato contribuendo al miglioramento della qualità assistenziale e dell’assessment globale dei nostri pazienti.


McGee SF, Zhang T, Jonker H, Laurie SA, Goss G, Nicholas G, Albaimani K, Wheatley-Price P

Clinical Lung Cancer, June 7,  2017

Link all'abstract

 

The impact of baseline Edmonton Symptom Assessment Scale scores on treatment and survival in patients with advanced non-small cell lung cancer

 

 

Copyright © 2017 Elsevier Inc

AIOM - Via Enrico Nöe, 23 - 20133 - Milano - tel. +39 02 70630279

© AIOM. Tutti i diritti riservati. P. I. 11957150151