ServiziMenu principaleHome
Home  /  Professionisti  /  Notiziario AIOM  /  Spesa per farmaci in ospedale, disavanzo a quota 1,57 miliardi

Spesa per farmaci in ospedale, disavanzo a quota 1,57 miliardi

I dati 2016 delle Regioni

Da Il Sole24 ORE del 22-7-2017

Un bagno di sangue, una voragine monstre. La spesa per farmaci in ospedale ha chiuso il 2016 con un disavanzo record: -1,57 mld. Con tutte le Regioni, ad eccezione di Trento, sopra l'asticella. Non solo: nei primi tre mesi dell'anno, la spesa per "acquisti diretti" - come è definita l'ex ospedaliera in seguito alla manovra 2017 - accusa già un rosso di 554 mln. A compensare parzialmente le perdite del 2016 è la minore spesa fatta segnare rispetto all'asticella dalla farmaceutica convenzionata in farmacia, a 210 mln sotto il tetto. Tutto questo mentre resta apertissima la partita della governance. E dei vecchi ripiani a carico delle industrie - quasi 900 mln - bloccati dal Tar Lazio per effetto della scarsa trasparenza del metodo Aifa relativamente agli anni ante 2016. Il disavanzo annuale pesa fifty-fifty tra regioni e imprese. A superare di più il budget sull'ospedaliera è stata la Toscana, seguita da Umbria e Marche. In termini assoluti il rosso più pesante è della Lombardia (210 mln), seguita dalla Toscana (196 mln). Intanto resta alta la quota pagata dai cittadini in farmacia. La compartecipazione degli italiani sui farmaci è salita dell'1,2% a quota 1,53 mld. Effetto soprattutto della compartecipazione sul reference price, cresciuto del 2,5% a 1,02 mld. Praticamente un terzo di tutte le compartecipazioni. L'importo dei ticket veri e propri, che vale 517 mln, è invece calato dell'1,2%.

AIOM - Via Enrico Nöe, 23 - 20133 - Milano - tel. +39 02 70630279

© AIOM. Tutti i diritti riservati. P. I. 11957150151