ServiziMenu principaleHome
Home  /  Professionisti  /  Notiziario AIOM  /  Intervista a Mario Melazzini - 'Nessuna medicina è banale stop alle diagnosi fai-da-te'

Intervista a Mario Melazzini - 'Nessuna medicina è banale stop alle diagnosi fai-da-te' Contenuto nell'archivio del 2016

Il presidente Aifa: "La prescrizione dev'essere fatta sotto una rigida consapevolezza e una lettura realistica della situazione del paziente"

Da La Repubblica del 24-6-2016

Aggiornamento dei professionisti, rapporto medico-paziente più forte e stop all'autoprescrizione. Per Mario Melazzini, presidente dell'Aifa, sono queste tre le chiavi per ridurre il fenomeno dell'inappropriatezza.

Come devono comportarsi i medici?

"Devono agire in scienza e coscienza. La prescrizione dev'essere fatta sotto una rigida consapevolezza e una lettura realistica della situazione del paziente. Bisogna seguire le linee guida per il corretto utilizzo dei medicinali. E per farlo è necessario che i professionisti facciano l'aggiornamento e la formazione continua. Nessun farmaco prescrivibile è banale".

Ci sono molti malati cronici che non seguono le terapie. Come mai?

"I dati sulla mancata aderenza sono incredibili. Credo che questo abbia anche a che fare con il rapporto medico-paziente. I professionisti devono dedicare tempo per informare il malato sulla sua patologia e sull'importanza di seguire le cure prescrite, a maggior ragione se il problema è cronico".

E i cittadini quali errori commettono?

"Principalmente l'auto prescrizione. Si tratta di un fenomeno pericoloso che spesso riguarda proprio gli antibiotici, che magari vengono presi per un'infiammazione come il mal di gola. E qui entrano in gioco anche i farmacisti, il cui ruolo fondamentale è di informare il cittadino che va a chiedere un prodotto, magari anche da banco, sul suo utilizzo appropriato ".

AIOM - Via Enrico Nöe, 23 - 20133 - Milano - tel. +39 02 70630279

© AIOM. Tutti i diritti riservati. P. I. 11957150151