ServiziMenu principaleHome
Home  /  Professionisti  /  Notiziario AIOM  /  Non solo farmaci

Non solo farmaci Contenuto nell'archivio del 2016

Venerdì 28 ottobre si apre a Roma il congresso annuale della società scientifica degli oncologi medici italiani (AIOM). Che arrivano in Capitale con un tesoretto: i 500 milioni stanziati dal Governo al Fondo speciale per i farmaci oncologici, che viene così istituito e per anni con tutta probabilità verrà rifinanziato, come sta accadendo a quello per i farmaci contro l’epatite C.

Da Repubblica.it del 28-10-2016

I medici del cancro chiedono da molti mesi il Fondo messi di fronte al costo delle nuove medicine e ai budget che finiscono molti mesi prima dell’anno. Ora è una realtà. Ma è una pezza, che si riaprirà presto se il Governo non definisce una nuova e più efficace politica del farmaco.

Non solo. L’entusiasmo per i quattrini arrivati non può far dimenticare che la cura del cancro non è fatta di soli farmaci. E che non serve proprio a niente avere medicine da quarto millennio se le sale operatorie sono intasate e fatiscenti, se non ci sono apparecchi per la radioterapia, se le liste d’attesa per ogni cosa hanno tempi che mal si accordano con la tempestività, conditio sine qua non per la terapia dei tumori.
Non stiamo parlando della prevezione o della diagnosi precoce, che dovrebbero essere l’imperativo morale ma che sono sempre meno finanziate aprendo così la porta al cancro e alla sua avanzata. Perché anche quando si tratta di curare le 360 mila persone che si ammalano ogni anno il sistema è in tilt.

Venerdì a salutare gli oncologi ci saranno il ministro Lorenzin, il direttore generale dell’Aifa, Melazzini, e forse il presidente Renzi. È la buona occasione per non parlare di farmaci

Di Daniela Minerva

AIOM - Via Enrico Nöe, 23 - 20133 - Milano - tel. +39 02 70630279

© AIOM. Tutti i diritti riservati. P. I. 11957150151