ServiziMenu principaleHome
Home  /  Professionisti  /  Notiziario AIOM  /  Otto adolescenti su dieci iniziano perché fumano gli amici

Otto adolescenti su dieci iniziano perché fumano gli amici Contenuto nell'archivio del 2016

Aiom in tour nelle scuole per vincere ignoranza e luoghi comuni

Da Aska News del 16-5-2016

Il 34% degli studenti delle superiori è convinto che le sigarette non siano così dannose come medici e media sostengono. Il 47% pensa che il vizio provochi solo eventualmente febbre, tosse o mal di stomaco. L'80% inizia "perché lo fanno i miei amici e compagni di scuola", mentre per otto ragazzi su dieci si può tranquillamente provare, "tanto smettere è molto facile". E per il 58% la nicotina non dà alcuna dipendenza, "altrimenti sarebbe illegale". Sono questi alcuni dati emersi dal sondaggio condotto dall'associazione italiana di oncologia medica (AIOM) attraverso la App "Con le sigarette...Meglio Smettere" fra gli studenti del biennio delle superiori.

L'indagine fa parte della prima campagna nazionale contro il tabagismo lanciata nel gennaio scorso dalla Società Scientifica e resa possibile da un educational grant di MSD Italia. I risultati dell'iniziativa sono presentati oggi in un convegno all'Auditorium del Ministero della Salute. "Oltre il 70% dei fumatori prende il pericolosissimo vizio prima dei 20 anni - afferma il prof. Carmine Pinto, presidente nazionale dell'AIOM -. Attraverso questo progetto vogliamo fornire una corretta informazione su tutti i pericoli che si nascondo dietro ad ogni singola "bionda". Le sigarette infatti rimangono uno dei più importanti fattori di rischio oncologico. Solo per il tumore del polmone aumentano di 14 volte le probabilità di insorgenza della neoplasia. E il fumo è un grave fattore di rischio per altri tipi di tumore, come quello del seno, della prostata, della vescica, del colon-retto, oltre che per le malattie cardio cardiovascolari e dell'apparato respiratorio. Sono oltre 180.000 i decessi che ogni anno potremmo evitare".

AIOM - Via Enrico Nöe, 23 - 20133 - Milano - tel. +39 02 70630279

© AIOM. Tutti i diritti riservati. P. I. 11957150151