ServiziMenu principaleHome
Home  /  Professionisti  /  Notiziario AIOM  /  Truffe e sprechi, Gdf: danni allo Stato per oltre 4 miliardi. Esenzioni ticket: il 69% sono irregolari

Truffe e sprechi, Gdf: danni allo Stato per oltre 4 miliardi. Esenzioni ticket: il 69% sono irregolari Contenuto nell'archivio del 2016

Sprechi nella pubblica amministrazione e truffe sui finanziamenti pubblici, con un danno patrimoniale per lo Stato italiano superiore ai 4 miliardi. Appalti pubblici per oltre un miliardo (quasi un terzo del totale) assegnati in maniera illegale; 8.485 evasori totali scoperti. Beni e aziende, per un valore complessivo di 2,9 miliardi, sequestrati ai sensi della normativa antimafia. Sono alcuni tra i principali dati contenuti nel Rapporto 2015 della Guardia di Finanza pubblicato oggi

Da Sanità24 - Il Sole 24 ORE del 10-3-2016

Spesa pubblica, truffe e sprechi, danni per 4 miliardi
Sul fronte del contrasto alle truffe sui fondi pubblici e all'illegalità nella Pa, gli uomini della Guardia di Finanza hanno scoperto che sono stati chiesti o percepiti in maniera illecita finanziamenti pubblici, comunitari e nazionali, per oltre un miliardo. Complessivamente sono stati denunciati 4.084 soggetti, 38 dei quali arrestati.
Nell'ambito dei 2.644 accertamenti svolti su delega della Corte dei Conti, che hanno portato alla segnalazione alla magistratura contabile di 8.021 soggetti, sono stati «segnalati sprechi o irregolari gestioni di fondi pubblici che hanno cagionato danni patrimoniali allo Stato per più di 4 miliardi». Per quanto riguarda i reati contro la pubblica amministrazione, la Guardia di Finanza ha svolto 3.870 indagini e ha denunciato 3.179 persone - oltre la metà per abuso d'ufficio (56%), il 21% per peculato e il 23% per corruzione e concussione -, 177 delle quali arrestate.

Appalti truccati per 1 miliardo
Non solo. Appalti pubblici per oltre un miliardo, quasi un terzo del totale, sono stati assegnati in maniera illegale nel 2015. Dal rapporto annuale della Guardia di Finanza, infatti, emerge che sono stati controllati e monitorati appalti pubblici nel corso dell'anno per un valore complessivo di 3,5 miliardi e sono state riscontrate irregolarità per un miliardo. I finanzieri hanno inoltre denunciato 1.474 persone, 73 delle quali sono stati arrestati. E i 11.669 controlli sulla sussistenza dei requisiti di legge previsti per l'erogazione di prestazioni sociali agevolate e per l'esenzione dal ticket sanitario hanno fatto riscontrare percentuali di irregolarità pari al 69% dei casi ed un danno complessivo per lo Stato di circa 4,2 milioni di euro.

Esenzioni irregolari sul ticket sanitario
Infine, sempre sul fronte del contrasto all'illegalità della Pa, le truffe al settore previdenziale e al sistema sanitario nazionale ammontano a oltre 300 milioni e hanno portato alla denuncia di 6.779 soggetti, 27 dei quali sono stati arrestati. E i 11.669 controlli sulla sussistenza dei requisiti di legge previsti per l'erogazione di prestazioni sociali agevolate e per l'esenzione dal ticket sanitario hanno fatto riscontrare percentuali di irregolarità pari al 69% dei casi ed un danno complessivo per lo Stato di circa 4,2 milioni di euro.

Fisco, scoperti 8.485 soggetti sconosciuti nel 2015
Sul fronte evasione fiscale, l'anno passato la Guardia di finanza ha individuato 8.485 soggetti che, pur avendo svolto attività produttive di reddito, sono risultati «completamente sconosciuti» al fisco. È uno dei dati contenuti nel capitolo della Relazione annuale 2015 dedicato alla lotta all'evasione e alle frodi fiscali, condotta attraverso 19.800 indagini di polizia giudiziaria e 85.373 fra verifiche, controlli ed altri interventi: complessivamente, sono stati denunciati 13.665 responsabili di 14.663 reati fiscali.

 

 

AIOM - Via Enrico Nöe, 23 - 20133 - Milano - tel. +39 02 70630279

© AIOM. Tutti i diritti riservati. P. I. 11957150151