Notiziario AIOM

Il manager dei governatori

Da Il Sole24 ORE Sanità del 28-3-2017

I punteggi, i curricula, i titoli formativi, la valutazione, i tempi per la verifica. E quella fatidica “rosa”. Scusateli, s’erano tanto sbagliati. E non solo per quell’inezia – diciamo così – dello scavalcamento dell’Intesa costituzionalmente prevista. E sì, perché per l’Albo (e la scelta) di lor maestà (si fa per dire) manager della Sanità pubblica, il Governo deve ricominciare. O quasi. E lo stesso Albo (d’oro?) dei dg farà tappa a ottobre. Con tutti i cambiamenti del caso. Non che tre o sei o quanti siano i mesi in più, cambieranno di chissà quanto le sorti magnifiche e progressive del Ssn. Ma certo che l’infortunio della doverosa modifica del primo schema di dlgs, andata in porto venerdì scorso in Consiglio dei ministri, la dice lunga. Dapprima perché l’infortunio Madia-Lorenzin della prima ora di bypassare l’Intesa con i governatori, è stata qualcosa in più di una gaffe. E poi perché anche la prima proposta di correzione di qualche mese fa è andata al macero. Insomma, altro che manager col timbro della trasparenza. La trasparenza, per prima cosa costituzionale, va mostrata anzitutto da chi dice di volerla fare e pretendere.

 (r.tu.)