Rassegna stampa

Agenzia europea del farmaco. Oggi la scelta della sede dell’Ema. Si ritirano due città, Milano spera

Da LA STAMPA del 20-11-2017

Questa sera sapremo se la corsa di Milano per ospitare la sede dell’Agenzia europea del farmaco (Ema) che lascerà Londra dopo la Brexit, sarà coronata dal successo. L’ultima parola, con un sistema di voto complesso con punteggi a scalare (3,2,1 in base alle preferenze) a tre turni con eliminazione progressiva dei Paesi che prendono meno consensi, spetterà ai 27 ministri degli Affari europei riuniti a Bruxelles. Per l’Italia ci sarà il sottosegretario Sandro Gozi. Si sceglierà prima la sede di Ema – le candidature sono 19 – e poi quella dell’Eba (Autorità bancaria europea) – 8 città in lizza. Secondo fonti vicine al dossier Ema, Malta ha ritirato la sua candidatura e questo avrebbe un effetto positivo per Milano poiché i voti maltesi dovrebbero confluire sull’Italia. Data in uscita anche l’Irlanda. L’Italia, sempre secondo le fonti, potrebbe ottenere un paio di voti dai Paesi Baltici. I «bookmakers» danno Amsterdam favorita.