Rassegna stampa

Stefano Vella alla presidenza dell’Aifa: rassegna stampa

 

Farmaci, Lorenzin propone Stefano Vella per presidenza Aifa

Da AdnKronos del 28-3-2017

Stefano Vella sarà il nuovo presidente dell’Agenzia italiana del farmaco. Il suo nome è stato comunicato alle Regioni dal ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, in una lettera che indica Vella, direttore del Centro nazionale di salute globale dell’Istituto superiore di sanità, come successore di Mario Melazzini, ora Dg Aifa.

La ratifica della nomina è all’ordine del giorno della Conferenza Stato-Regioni convocata per giovedì 30 marzo, alle ore 15.45.

Nella rosa dei tre esperti indicati al ministro della Salute dalle Regioni, oltre a Vella, figuravano Giuseppe Remuzzi, coordinatore delle ricerche del Centro di ricerche cliniche Aldo e Cele Daccò dell’Istituto Mario Negri – che aveva raccolto il maggior gradimento fra le Regioni – e Carlo Gaudio, ordinario di Cardiologia alla Sapienza di Roma e già componente del Cda Aifa.


Aifa, Stefano Vella nuovo presidente

Da Sanità24 – Il Sole24 ORE.com del 28-3-2017

Sarà Stefano Vella il nuovo presidente dell’Aifa, l’Agenzia italiana del farmaco. La nomina sarà ratificata giovedì in Conferenza Stato-Regioni ed è stata ufficializzata con una lettera dalla ministra Beatrice Lorenzin. Si scioglie così l’interrogativo dopo il testa a testa tra Remuzzi e Gaudio, fonte di polemiche nelle ultime due settimane. Vella, 65 anni a giugno, va a occupare la poltrona prima occupata dall’attuale dg Mario Melazzini. È attualmente direttore del Centro per la Salute Globale dell’Iss.

Scaccabarozzi (Farmindustria): «Farà un gran lavoro».
«Il Ministro della Salute riesce sempre a stupirci» e con Stefano Vella alla presidenza di Aifa «ha tirato fuori dal cilindro un nome che ha fatto un po’ la storia della sanità in questi anni, soprattutto nel campo dell’infettivologia. Che ha grandi competenze e sono sicuro che farà un buon lavoro». Così il primo commento del presidente di Farmindustria, Massimo Scaccabarozzi, sulla nomina di Stefano Vella alla presidenza dell’Agenzia del farmaco. «Credo anche che sia una bella accoppiata con il direttore generale di Aifa, Melazzini, – ha aggiunto – sono convinto che da un punto di vista farmaceutico gli italiani siano in buone mani, sia per competenze che per caratteristiche personali di entrambi».

Emilia De Biasi (Pd): «Scelta di qualità». «Buon lavoro a Stefano Vella. Conosco Vella e ne apprezzo le qualità scientifiche e umane. Il compito che lo attende è molto importante ma sono certa che lavorerà con competenza e trasparenza per la riforma di Aifa, luogo decisivo per la salute e la sicurezza dei cittadini». Così Emilia Grazia De Biasi (Pd), presidente della commissione Igiene e sanità del Senato.

di R.Tu.


Presidenza dell’Aifa, Lorenzin sceglie Vella

La nomina dovrebbe essere ratificata giovedì in Conferenza Stato- Regioni

Da la Repubblica.it del 28-3-2017

È Stefano Vella il nome indicato dal ministro alla Salute Beatrice Lorenzin per la presidenza dell’Aifa. La scelta è stata trasmessa alla Conferenza delle Regioni, che si riunirà giovedì e valuterà la proposta dando poi eventualmente il via libera definitivo. L’individuazione del presidente dell’Agenzia del farmaco è stata tormentatissima, tanto che se ne discute da ottobre.

Da un lato le Regioni avrebbero preferito Giuseppe Remuzzi, noto ricercatore del Mario Negri, dall’altro una parte politica, i verdiniani appoggiati dai renziani come Luca Lotti, preferivano il cardiologo romano Carlo Gaudio, già membro del cda di Aifa e a lungo hanno cercato di imporlo agli amministratori locali. Il tutto ha creato una lunga empasse e ha spinto, all’inizio di marzo, i presidenti di Regione a non mandare un solo nome al ministro della Salute, come sempre avvenuto quando si trattava di scegliere il presidente di Aifa.
Questa volta hanno inviato una terna.

Lorenzin ha scelto Vella, cioè il nome che è sempre stato fuori da polemiche e attacchi. Remuzzi dai sostenitori di Gaudio era accusato di conflitti di interesse, mentre alle Regioni il cardiologo non è mai piaciuto e qualcuno ha minacciato di far saltare tutto di fronte alla sua scelta da parte del ministro. Vella è un professionista stimato, attualmente responsabile della farmaceutica all’Istituto superiore di sanità.

di Michele Bocci