Rassegna stampa

Congresso Aiom. Sileri conferma il rinnovo per il prossimo triennio dei due fondi per i farmaci innovativi, oncologici e non – Quotidiano Sanità

Il viceministro alla Salute conferma le indiscrezioni dei giorni scorsi. E poi sui biosimilari: “Il paziente che inizia la terapia deve iniziare con un biosimilare perchè ‘efficacia e la sicurezza sono le stesse e il risparmio è maggiore. Se invece il paziente è già in trattamento con il farmaco biologico originator il passaggio al biosimilare deve essere valutato dal medico”.

Leggi l’articolo sul sito Quotidiano Sanità

Il fondo per i farmaci oncologici innovativi sarà rinnovato per il triennio.
I risparmi in salute, ad esempio quello derivanti dall’impiego dei biosimilari, devono essere reinvestiti nel settore salute. Bisognerà porre attenzione a tutto il percorso oncologico, partendo dalla prevenzione e dai corretti stili di vita, ad esempio combattendo con quanta più forza possibile l’abitudine al fumo. E poi servono più investimenti in screening perché la mappa del cancro in Italia mostra come in alcune aree si sopravvive di più grazie ai programmi di screening e all’aderenza a tali programmi.

Leggi il Post su Facebook del viceministro alla Salute, Pierpaolo Sileri