Regolamenti

Regolamento AIOM

Scarica il regolamento in formato PDF (229 KB)

Art. 1 – Soci effettivi e aggregati

La domanda di ammissione all’Associazione deve essere compilata su apposito modulo che si richiede alla Segreteria dell’Associazione e ad essa deve essere allegato il curriculum dell’aspirante

Socio attestante l’impegno professionale del richiedente nel campo dell’Oncologia Medica. La domanda deve essere supportata da due Soci effettivi, che si facciano garanti dell’attività descritta nel curriculum stesso. Le domande di ammissione verranno esaminate dal Consiglio Direttivo e, se approvate, presentate all’Assemblea per la ratifica previa esposizione dell’elenco degli aspiranti Soci. L’aspirante Socio, in attesa che la propria domanda sia ratificata dall’Assemblea degli Associati AIOM, avrà comunque diritto a ricevere tutte le informative riguardanti l’attività dell’Associazione e la User Name con la quale potrà generarsi la propria password, necessaria per accedere all’area riservata del sito AIOM. L’aspirante Socio effettivo non avrà tuttavia diritto di voto fino alla ratifica dell’Assemblea.

Art. 2 – Soci corrispondenti e onorari

La proposta viene fatta da sette Soci effettivi che la inviano alla Segreteria unitamente a documentazione appropriata. E’ compito del Consiglio Direttivo vagliare tale proposta e presentarla all’Assemblea per l’approvazione.

Art. 3 – Quota Sociale

La quota associativa annuale, il cui ammontare sarà di volta in volta stabilito dal Consiglio Direttivo, deve essere versata alla Segreteria entro la fine di giugno di ogni anno. Si considera moroso il Socio inadempiente per più di un anno da tale data, nonostante il sollecito che sarà inviato a cura del Tesoriere. Il Consiglio Direttivo può stabilire che gli specializzandi, i Soci aggregati ed i Soci iscritti contemporaneamente all’AIOM ed all’ESMO paghino una quota associativa annuale ridotta. I soci morosi per più di un anno, su insindacabile giudizio del Consiglio Direttivo potranno essere dichiarati decaduti ai sensi della lettera b)art.5 dello Statuto dell’Associazione

Art. 4 – Elezioni del Consiglio Direttivo

Le candidature per l’elezione del Presidente Eletto, del Segretario, del Tesoriere e degli otto Consiglieri devono pervenire al Segretario entro e non oltre il 30 giugno dell’anno in cui sono previste le elezioni stesse e verranno tempestivamente diffuse a tutti i Soci.

Sono ammesse le candidature solo dei Soci in regola con il pagamento della quota Sociale dell’anno in corso.

Non sono ammesse candidature a più di una carica.

I candidati avranno la possibilita’ di far conoscere agli altri Soci il proprio programma elettorale sia con l’inserimento dello stesso nel sito internet di AIOM, sia attraverso la sua diffusione via e-mail, il tutto tramite la Segreteria AIOM. Attraverso la Segreteria potranno essere diffuse a tutti i Soci osservazioni o commenti sui programmi (ogni candidato ed ogni Socio avrà a disposizione due messaggi). Il dibattito fra i candidati e/o i Soci avra’ formalmente termine il giorno che precede l’inizio delle operazioni di voto.

I candidati e i Soci potranno ovviamente intervenire nel dibattito pre-elettorale utilizzando autonomamente canali diversi da quelli precedentemente previsti.

L’elezione del Presidente, del Segretario, del Tesoriere e degli otto Consiglieri avverrà mediante voto elettronico/telematico, utilizzando un’apposita procedura informatica che garantisce la segretezza e la personalità del voto.

Costituiscono elettorato attivo tutti i Soci effettivi in regola con il pagamento della quota sociale al 30 giugno dell’anno in corso. I Soci effettivi che, in tale data, non risultino in regola con il pagamento della quota associativa, potranno comunque essere ammessi a votare ove dimostrino di aver effettuato il pagamento della quota sociale entro il termine previsto per la chiusura del seggio telematico. Tale pagamento potrà avvenire anche in sede congressuale, purché entro il termine previsto per la chiusura del seggio telematico.

Il Segretario AIOM provvederà ad informarne in tempo utile i Soci, indicando tale termine nella lettera di convocazione dell’Assemblea portante le nomine all’ordine del giorno.

Prima dell’apertura delle procedure di voto, il Consiglio Direttivo, in occasione della prima riunione utile provvederà a nominare la Commissione Elettorale, composta da un Presidente e da due altri membri, scelti tra i Soci in regola con il pagamento della quota associativa. La Commissione Elettorale potrà essere composta anche da membri del Consiglio Direttivo in carica. In ogni caso il Presidente ed i membri della Commissione Elettorale non dovranno risultare tra i candidati all’elezione medesima. La Commissione Elettorale avrà il compito di verificare la regolarità delle procedure elettive e di dirimere eventuali contestazioni o problematiche relative alle elezioni stesse (parità di voti, requisiti di eleggibilità o altro). Sarà inoltre incaricata di effettuare le operazioni di spoglio telematico.

In conformità con quanto previsto nello Statuto, l’avviso di convocazione dell’Assemblea portante all’ordine del giorno anche le nomine del Consiglio Direttivo conterrà l’indicazione di date ed orari di apertura e chiusura del seggio telematico, nonché le istruzioni sulle modalità di espressione del voto. Il seggio telematico dovrà in ogni caso chiudere entro l’inizio della suddetta Assemblea.

Per esprimere il voto per via telematica gli aventi diritto dovranno collegarsi al sito AIOM, accedere all’apposita “area riservata” inserendo le proprie credenziali di autenticazione e, quindi, esprimere le proprie preferenze con le modalità indicate nel sito.

In sede congressuale potranno essere allestite una o più postazioni di voto elettronico finalizzate a consentire agli aventi diritto, comunque non oltre l’orario di chiusura previsto per il seggio telematico, la possibilità di esprimere il voto con le medesime modalità e garanzie di cui sopra.

Il sistema informatico è progettato in modo tale da verificare preliminarmente, in automatico, che il Socio sia titolare del diritto di voto e sia in regola con il pagamento della quota associativa; in mancanza anche di uno solo di tali requisiti il Socio non è ammesso al voto.

Per ciascuna carica istituzionale, compresa quella di Consigliere, è possibile esprimere una sola preferenza.

L’identità del Socio votante sarà resa anonima dal sistema informatico e le preferenze espresse saranno criptate e trasmesse all’urna elettronica conservata presso la Società che gestisce il software per il voto telematico.

L’urna elettronica non sarà in alcun modo accessibile sino al termine delle operazioni di voto, allorché la Società che gestisce il software per il voto telematico consegnerà, personalmente ed esclusivamente al Presidente AIOM, che a sua volta provvederà a consegnarle al Presidente della Commissione Elettorale, apposite credenziali di autenticazione che consentono di decriptare e prendere visione dei risultati delle votazioni. Tali credenziali saranno generate secondo modalità che ne garantiscono la segretezza fino all’atto del loro impiego.
In ogni caso, l’apertura dell’urna elettronica dovrà avvenire durante l’Assemblea nel corso della quale è prevista la nomina del nuovo Consiglio Direttivo ed i risultati delle votazioni saranno contestualmente resi noti dal Presidente della Commissione Elettorale.

Nel caso di parità di voti fra candidati per una medesima carica, Consigliere compreso, che non ne consenta l’elezione, si procederà a ballottaggio con le procedure e modalità previsti per l’elezione del Consiglio Direttivo. La possibilità di esercitare il diritto di voto per il ballottaggio dovrà essere prevista per un periodo di durata non superiore a 15 giorni.

L’Assemblea portante le nomine all’ordine del giorno fisserà la data dell’assemblea che effettuerà lo spoglio dei voti del ballottaggio, che dovrà tenersi comunque entro i successivi 90 giorni.

I soci ammessi a tale votazione saranno gli stessi ammessi alla precedente votazione per l’elezione del Consiglio Direttivo.

Art. 5 – Rappresentanti dei Soci aggregati

E’ consentita l’elezione dei rappresentanti previsti dall’art. 9 dello Statuto per quelle discipline previste dall’art. 4 del medesimo Statuto, delle quali siano iscritti all’Associazione almeno trenta Soci.

Sarà cura del Segretario indire una riunione dei Soci aggregati di ciascuna disciplina che abbia raggiunto il numero di trenta iscritti, per l’elezione del loro rappresentante.

Il rappresentante decadrà alla scadenza naturale del Consiglio Direttivo in carica al momento della sua elezione, e non potrà essere rieletto per più di due volte consecutive.

Art. 6 – Modalità di sostituzione di Soci eletti in cariche associative in caso di dimissioni o impossibilità a continuare il mandato

In caso di dimissioni o impossibilità a continuare il mandato da parte di Soci eletti nel ruolo di membri del Consiglio Direttivo Nazionale, Tesoriere Nazionale , Segretario Nazionale e Presidente Eletto il mandato verrà completato dal Socio classificato alle elezioni nazionali nella posizione immediatamente successiva.

Nel caso in cui non vi fosse un Socio nella posizione immediatamente successiva il sostituto verrà individuato all’interno del Consiglio Direttivo dal Direttivo stesso a maggioranza.

Nel caso di rinuncia o impossibilità permanente da parte del Presidente, il mandato verrà completato con tale carica dal Presidente Eletto che a sua volta manterrà anche la sua carica. Il Presidente Eletto che sarà subentrato nella carica di Presidente oltre a completare tale mandato effettuerà regolarmente anche il successivo mandato di Presidente.

Nel caso di dimissioni o impedimento permanente anche del presidente eletto a svolgere il mandato e ad assumere la presidenza per il biennio previsto si procederà a nuove elezioni per la figura del presidente eleggendo per quella tornata il Presidente in carica ed il Presidente eletto per il biennio successivo

Nel caso di rinuncia o impossibilità permanente da parte del Coordinatore Regionale, il mandato verrà completato con tale carica dal Segretario Regionale che manterrà anche la sua carica.

Il Tesoriere Regionale, il Segretario Regionale e i membri del Consiglio Direttivo delle Sezioni Regionali verranno sostituiti dal Socio classificato alle elezioni regionali nella posizione immediatamente successiva. Nel caso in cui non vi fosse un Socio nella posizione immediatamente successiva il sostituto verrà individuato all’interno del Consiglio Direttivo Regionale dal Direttivo stesso a maggioranza.

Stessa procedura verrà adottata per il Rappresentante dei Soci aggregati.

Per quanto riguarda il Coordinatore e i membri dei Working Groups le opportune sostituzioni verranno effettuate dal Consiglio Direttivo su proposta del Presidente.

Art. 7 – Riunioni del Consiglio Direttivo

Almeno una volta all’anno le riunioni del Consiglio Direttivo saranno aperte ai Coordinatori regionali. A tali riunioni saranno invitati a partecipare anche i rappresentanti dei Soci aggregati.

Art. 8 – Congresso Nazionale

Per le ampie dimensioni raggiunte dalla riunione scientifica annuale la stessa riunione verrà effettuata sempre nelle città di Milano, Roma e Napoli e iniziando con Milano dall’anno 2009. La data e la durata della riunione scientifica, vengono decisi dal Consiglio Direttivo. I Soci sono invitati a fare proposte in merito, sia durante le Assemblee precedenti, sia direttamente al Consiglio Direttivo. Il Consiglio Direttivo istituisce un Comitato Organizzatore e un Comitato Scientifico.

Il Presidente del congresso è il Presidente AIOM in carica nell’anno in cui avrà luogo il Congresso.

Il Comitato Scientifico e il Comitato Organizzatore sono composti in parte da Membri del Direttivo ed in parte da Membri esterni.

Il Presidente del Comitato Scientifico è il Presidente dell’AIOM in carica al momento della costituzione del Comitato Scientifico .

Il Presidente del Comitato Organizzatore è il Presidente Eletto in carica al momento della costituzione del Comitato Organizzatore. Ogni Socio ha diritto di presentare una sola comunicazione, ma può essere coautore di altre comunicazioni presentate da altro Socio. Il riassunto delle comunicazioni accettate viene stampato in un volume consegnato ai partecipanti alla Riunione Scientifica.

Norme transitorie

1. Per Napoli si attende conferma dei requisiti logistici entro l’anno 2009.

Art. 9 – Riviste dell’Associazione

Il Consiglio Direttivo, sentita l’Assemblea dei Soci, stabilisce ogni 4 anni quale sia la rivista ufficiale dell’Associazione. La rivista viene inviata a tutti i Soci.

Art. 10 – Indirizzario

L’Associazione, avvalendosi dell’attività della Segreteria e nel rispetto della vigente normativa della privacy, aggiorna e diffonde periodicamente ai Soci l’indirizzario di tutti gli iscritti all’Associazione, comprendente le caratteristiche professionali generali di ciascuno.

Art. 11 – Richiesta di patrocinio scientifico

Eventuali richieste di patrocinio scientifico dovranno pervenire alla Segreteria dell’Associazione corredate di idonea documentazione, entro 30 giorni prima dell’evento per essere vagliate dal Consiglio Direttivo. Il patrocinio scientifico viene accompagnato da una valutazione mediante un sistema di crediti. In casi di documentata urgenza il Presidente o il Segretario delegato dal Presidente potrà concedere il patrocinio che verrà ratificato nella prima riunione successiva del Consiglio Direttivo. Il patrocinio non deve comportare alcun onere finanziario né alcuna obbligazione di qualsivoglia natura all’Associazione.

Approvato dal Consiglio Direttivo AIOM il 25 novembre 2013

Regolamento concessione patrocinio AIOM
Uno degli scopi istituzionali dell’AIOM è quello di favorire la crescita culturale nel campo dell’Oncologia, favorendo la diffusione delle conoscenze ed interagendo con tutti gli operatori che, in vario modo, si occupano del problema “cancro”. Questa è la premessa alla opportunità di definire delle modalità condivise per la concessione del patrocinio AIOM a manifestazioni/congressi di altre società/associazioni/gruppi ecc. Lo scopo è quello di rendere più agevole e snella la procedura sia per i richiedenti che per la nostra Associazione.

La modalità di richiesta varia in funzione della tipologia dell’evento.

Eventi a carattere Nazionale

Richiesta scritta (fax, lettera o allegato Mail meglio se in formato PDF) di patrocinio alla segreteria nazionale entro 30 giorni prima dell’evento accompagnata da programma preliminare con sede, argomento e nominativo dei relatori. La richiesta sarà esaminata dal Consiglio Direttivo successivo per l’approvazione.

La segreteria invierà una lettera ufficiale di conferma allegando lettera liberatoria per AIOM (da rinviare alla segreteria) e le istruzioni per l’utilizzazione del logo. Almeno una copia degli eventuali atti del congresso dovrà essere successivamente inviata alla segreteria AIOM.

La concessione del patrocinio sarà subordinata alla verifica di:

  • argomento di interesse oncologico e/o di integrazione interdisciplinare;
  • autorevolezza dei relatori;
  •  compatibilità dei contenuti scientifici con le linee politiche dell’AIOM;
  • coinvolgimento del Direttivo AIOM e/o Soci AIOM e/o di oncologi medici di riconosciuta capacità;
  • non coincidenza temporale con manifestazioni AIOM di carattere nazionale;
  • segnalazione sul materiale divulgativo e sugli eventuali atti del con patrocinio accordato, riportando per esteso Associazione Italiana di Oncologia Medica e relativo logo.

Il patrocinio non sarà concesso se la richiesta sarà effettuata da una Onlus.

Il patrocinio viene concesso dal Consiglio Direttivo. In condizioni straordinarie può essere accordato dalla Giunta esecutiva (Presidente, Presidente eletto, Segretario e Tesoriere) e successivamente ratificato dal Consiglio Direttivo.

Eventi a carattere regionale o locale

Richiesta scritta (lettera, fax o mail) al Coordinatore o Segretario regionale entro 30 giorni antecedenti l’evento, corredata di programma preliminare con sede, argomento e nominativo dei relatori.

La richiesta può essere avanzata da un socio AIOM o da rappresentanti di istituzioni o Società Scientifiche che intendano organizzare un evento in cui coinvolgere attivamente l’AIOM regionale. Nel caso di Eventi a carattere locale, il patrocinio può essere conferito al Socio anche senza la partecipazione diretta all’evento di rappresentanti del Direttivo (al di là del saluto dell’Associazione) quando questo possa rappresentare un Imprimatur scientifico all’evento che possa garantire al Socio un ritorno in termini di valenza dell’evento stesso.

In questi casi verrà valutata con particolare attenzione la validità dei contenuti ed il ruolo strategico della riunione nell’ambito dello sviluppo scientifico di una realtà locale.

Non potranno essere concessi patrocini in giornate in cui sia già presente un altro evento patrocinato AIOM salvo nei casi di patrocini a riunioni che vedano coinvolte altre società scientifiche.

In ogni caso non potranno essere concessi patrocini in numero superiore a due nella stessa giornata compresi quelli concessi per eventi a carattere nazionale dal Direttivo Nazionale.

Il patrocinio è concesso dal Segretario regionale dopo delibera del Direttivo regionale o, in caso di urgenza e/o in assenza di riunioni del direttivo nei mesi antecedenti l’evento congiuntamente dal Coordinatore regionale e dal Segretario regionale con assunzione diretta di responsabilità.

Interazione tra Direttivo Nazionale e Direttivo Regionale sui patrocini

Il Direttivo Nazionale comunicherà al Direttivo Regionale eventuali patrocini concessi per eventi che si svolgano nella regione, in modo da ridurre la possibilità di sovrapposizione di eventi patrocinati.

Analogamente il Direttivo Regionale comunicherà al Direttivo Nazionale gli eventi patrocinati in sede locale.

In caso di richiesta di patrocinio che pervenga al Direttivo Nazionale per eventi locali o viceversa (al regionale per eventi nazionali) verrà inviata richiesta alla sede competente.

Di questo regolamento verrà data diffusione a tutti i soci ed a tutte le società scientifiche e NON verranno concessi patrocini con richieste pervenute al di fuori dei tempi previsti o senza le caratteristiche sopra riportate.

Approvato dal Consiglio Direttivo AIOM nel giugno 2011

Regolamento Comitato scientifico per la verifica e il controllo della qualità delle attività svolte e della produzione tecnico-scientifica
redatto ed approvato dal CD nella riunione del 26/10/2017 ai sensi degli artt. 12 e 19 dello statuto AIOM vigente

Art. 1 – OGGETTO DEL REGOLAMENTO

Il presente regolamento si applica in relazione all’istituzione del Comitato Scientifico per la verifica e il controllo della qualità delle attività svolte e della produzione tecnico-scientifica (di seguito in breve anche “Comitato”), previsto dallo statuto dell’Associazione.

Art. 2 – COMPOSIZIONE E DURATA DEL COMITATO

Il Comitato è istituito dal Consiglio Direttivo AIOM, ed è formato da 5 componenti, di cui:

  • 3 componenti designati direttamente dal Consiglio Direttivo;
  • 2 componenti designati dalle sezioni regionali.

Le delibere di designazione dei componenti sono prese a maggioranza semplice dei voti.

Come disposto dallo statuto, il Comitato scade con la scadenza del Consiglio Direttivo che lo ha istituito, ed è rinnovato da ogni successivo Consiglio Direttivo.

Art. 3 – FUNZIONAMENTO DEL COMITATO

Il Consiglio Direttivo AIOM nomina, tra i 5 membri designati del Comitato, un Presidente. Il Presidente convoca il Comitato almeno due volte all’anno, definisce l’ordine del giorno, fa provvedere alla verbalizzazione delle riunioni, e si rapporta con il Consiglio Direttivo in merito alle decisioni assunte dal Comitato. Le attività di verifica e di controllo della qualità delle attività svolte e della produzione tecnico-scientifica di AIOM verranno programmate e realizzate dal Comitato in piena autonomia.

Regolamento per dichiarazione e regolamentazione degli eventuali conflitti di interessi
redatto ed approvato dal CD nella riunione del 26/10/2017 ai sensi degli artt. 12 e 19 dello statuto AIOM vigente

Art. 1 – OGGETTO DEL REGOLAMENTO

Il presente regolamento si applica in relazione alla dichiarazione e alla regolamentazione degli eventuali conflitti di interessi, come previsto dallo statuto dell’Associazione.

Art. 2 – CONFLITTO DI INTERESSE

Si realizza una condizione di conflitto di interessi quando chi può agire a nome di AIOM ha interessi personali o professionali in contrasto con l’imparzialità richiesta da tale responsabilità.

Art. 3 – DICHIARAZIONE

Al fine di evitare situazioni di conflitto di interessi, chiunque può agire per e a nome di AIOM, sia come rappresentanza legale, direzione, o comunque come redazione di contenuti scientifici destinati ad essere resi pubblici, deve preventivamente compilare e sottoscrivere la dichiarazione pubblica sul conflitto di interessi allegata al presente regolamento a farne parte integrante e sostanziale.

Art. 4 – REGOLAMENTAZIONE

Nel caso emergesse una situazione di conflitto di interessi a carico di chiunque possa agire per e a nome di AIOM, sia come rappresentanza legale, direzione, o comunque come redazione di contenuti scientifici destinati ad essere resi pubblici, AIOM dovrà con urgenza sospendere il rapporto con la persona in potenziale conflitto di interessi.


Scarica il modulo Dichiarazione Pubblica sul conflitto di interessi (allegato al Regolamento)

Regolamento Sezioni Regionali

Articolo 1

Ogni Sezione Regionale è composta da tutti i Soci AIOM che svolgono la loro attività lavorativa in quella regione. Le provincie autonome di Trento e Bolzano hanno ciascuna una propria sezione. La regione Piemonte e la regione Valle d’Aosta sono unificate in un’unica sezione regionale.

Il coordinamento di ogni Sezione Regionale è demandato ad un Consiglio Regionale costituito da un Coordinatore, un Segretario Regionale, un Tesoriere Regionale ed un numero di Consiglieri Regionali pari al numero delle provincie di quella regione. A questi va aggiunto un giovane oncologo (under 40 al momento dell’ inizio del mandato) eletto direttamente dai soci under 40 della sezione regionale tramite votazione dedicata analogamente a quanto avviene per definire il “gruppo nazionale” di AIOM Giovani.

Ciascun Membro del Consiglio Direttivo Nazionale fa parte di diritto del Consiglio Regionale della regione ove svolge la sua attività in aggiunta al numero dei Consiglieri regionali eletti.

Articolo 2

Il Coordinatore, il Segretario Regionale, il Tesoriere Regionale ed i Consiglieri Regionali sono eletti dall’Assemblea regionale mediante votazione segreta.

Costituiscono elettorato attivo e passivo tutti i Soci effettivi AIOM che svolgono di fatto l’attività lavorativa in quella regione.

Possono votare i soci AIOM in regola con il pagamento della quota associativa AIOM. Possono essere eletti nel direttivo solo i soci in regola con il pagamento della quota sociale entro il 30 giugno dell’anno in cui sono previste le elezioni.

Non è ammesso il voto per delega.

L’elezione del Coordinatore Regionale, del Segretario Regionale, del Tesoriere Regionale e dei Consiglieri avviene mediante voto elettronico/telematico, utilizzando un’apposita procedura informatica che garantisce la segretezza e la personalità del voto. Analoga modalità è applicata per l’elezione del rappresentante di AIOM Giovani.

Le elezioni per il rinnovo dei Consigli Regionali avvengono contemporaneamente alle elezioni del Consiglio Direttivo Nazionale.

Il Segretario Nazionale convoca le Assemblee elettive delle singole regioni in contemporanea a quella nazionale e con le stesse modalità previste dallo Statuto.

La verifica delle regolarità delle procedure elettive, il compito di dirimere eventuali contestazioni o problematiche relative alle elezioni stesse (parità di voti, requisiti di eleggibilità o altro), le operazioni di spoglio telematico competono alla Commissione elettorale nominata dal Consiglio Direttivo Nazionale per il rinnovo dello stesso.

Le candidature del Consiglio Direttivo regionale dovranno pervenire per posta alla Segreteria Nazionale entro il 30 giugno dell’anno in cui sono previste le elezioni stesse.

A cura della Segreteria Nazionale, l’elenco delle candidature delle singole regioni sarà inserito negli appositi spazi sul sito AIOM riservato alle regioni.

Sarà possibile esprimere una sola preferenza per il Coordinatore regionale, per il Segretario regionale, il Tesoriere regionale, il rappresentante di AIOM Giovani, mentre sarà possibile esprimere N –(meno) 1 preferenze per i Consiglieri, dove per N si intende il numero delle provincie presenti nella regione.

Per quanto non esplicitamente previsto nel presente Regolamento si rimanda al Regolamento nazionale.

Il Consiglio Regionale così designato dura in carica due anni. Il Coordinatore, il Segretario Regionale, il Tesoriere Regionale ed i Consiglieri Regionali non possono essere rieletti per più di due mandati consecutivi. Analogamente il rappresentate di AIOM giovani non può essere eletto per più di due mandati.

Il Consiglio Direttivo Nazionale con atto motivato può commissariare le Sezioni regionali inadempienti o che assumono comportamenti difformi alle norme Statutarie dell’AIOM.

Nel caso il Coordinatore, quale ne sia il motivo, decada prima della scadenza del suo mandato, il Segretario Regionale ne integra le funzioni fino al termine del mandato originario, e così il Consigliere più anziano integra le loro funzioni del Segretario e/o del Tesoriere nel caso decadano prima della scadenza del loro mandato. Qualora non vi siano candidati eletti alla carica di Coordinatore, segretario regionale, tesoriere, il coordinamento sarà a cura del consigliere con più anzianità nell’associazione. Analogamente verranno assegnate, in ordine di anzianità in AIOM, le successive posizioni. Il numero totale di consiglieri non verrà comunque modificato.

Articolo 3

Il Consiglio Regionale si riunisce almeno due volte all’anno. Qualora ciò non si verificasse, il consiglio Direttivo Nazionale potrà riunire in loco l’Assemblea dei soci che compongono la Sezione Regionale per valutare i problemi locali. Una relazione sulla attività scientifica e di promozione dei fini istituzionali deve essere presentata alla segreteria AIOM dal Coordinatore almeno 10 giorni prima dell’Assemblea Nazionale annuale. Qualora i verbali delle riunioni dei direttivi regionali siano pubblicati sul sito ciò sostituisce di fatto la relazione annuale.

Articolo 4

Le Sezioni Regionali dovranno stendere programma relativo alla propria attività congressuale da presentare al Consiglio Direttivo Nazionale AIOM entro il 30 ottobre dell’anno precedente l’effettuazione, in modo tale da poterlo sottoporre per tempo alle Aziende Farmaceutiche. La Segreteria Nazionale ed AIOM Servizi presenteranno alle aziende farmaceutiche il planning annuale, al fine di garantire la copertura dell’organizzazione degli eventi approvati.

Ogni sezione regionale deve organizzare almeno un evento all’anno, eventualmente consorziandosi con regioni limitrofe e/o affini.

I convegni interregionali e regionali non dovranno essere programmati nei mesi in cui si svolgeranno il Congresso e la Conferenza Nazionale AIOM.

Tutti gli eventi regionali ed interregionali AIOM devono essere organizzati da AIOM Servizi, e pertanto AIOM Nazionale commissionerà ad AIOM Servizi tutti gli eventi programmati.

Il conto economico relativo agli eventi deve pervenire al Coordinatore ed al Tesoriere regionale e deve essere discusso in consiglio con segnalazione nel verbale. Il risultato economico di un evento che coinvolge due o più regioni deve essere così ripartito, sia in caso di attivo che di passivo, il 50% alla regione che ha ospitato l’evento, il restante 50% sarà ripartito fra le sezioni regionali, coinvolte nell’evento, in percentuale rispetto al numero dei soci AIOM di ciascuna regione.

Articolo 5

Iniziative in comune fra sezioni Regionali AIOM possono essere prese, sempre previa espressa delibera favorevole del Consiglio Direttivo.

Articolo 6

A tutte le iniziative di aggiornamento o sedute scientifiche promosse dalle Sezioni Regionali, deve essere presente almeno un componente del consiglio direttivo Nazionale il quale dovrà relazionare agli altri componenti del consiglio direttivo Nazionale nella prima riunione successiva.

Articolo 7

I Tesorieri Regionali dovranno comunicare con cadenza mensile al tesoriere Nazionale AIOM tutte le movimentazioni economiche effettuate nel mese. Il Tesoriere Nazionale AIOM potrà all’uopo predisporre apposite procedure standardizzate.

 

Regolamento Working Group Coordinatori di Ricerca Clinica (CRC)

Scarica il regolamento in formato PDF

Nell’anno 2015 il Consiglio Direttivo AIOM, riconoscendo al CRC un ruolo chiave nell’implementazione degli studi clinici e una funzione imprescindibile all’interno del team multidisciplinare che opera in Ricerca Clinica oncologica, ha promosso la costituzione del Working Group Coordinatori di Ricerca Clinica.

Le attività e i presupposti del WG CRC sono conformi alla Statuto dell’AIOM e si esplicano nell’osservanza del seguente regolamento:

Art.1

Scopo del WG CRC è la promozione di attività volte a favorire la crescita professionale e culturale dei CRC che operano presso le strutture oncologiche, anche attraverso la partecipazione attiva alla vita dell’Associazione, nonchè l’organizzazione di eventi formativi e di aggiornamento dedicati.

Il WG è costituito da un gruppo di esperti nel settore che può dunque essere di riferimento ai colleghi presenti sul territorio e, anche insieme a gruppi e professionisti interessati e coinvolti, intende essere parte attiva e collaborativa circa la proposta di riconoscimento professionale della figura del CRC a livello ministeriale, per sanare la grave lacuna legislativa.

Art.2

Sono CRC in ambito Oncologico coloro che si occupano di coordinamento e management di studi clinici in strutture oncologiche da almeno 12 mesi al momento dell’iscrizione all’AIOM.

Art.3

La domanda di ammissione all’Associazione deve essere compilata su apposito modulo presente nel sito AIOM e ad esso deve essere allegata un’autodichiarazione attestante l’impegno professionale nel campo dell’Oncologia per un periodo minimo di 12 mesi. La domanda deve essere supportata da due Soci effettivi in regola con il pagamento delle quote associative. Per la ratifica dell’ammissione si fa riferimento all’art.1 del Regolamento AIOM.

Art.4

I componenti del WG CRC inizialmente indicati dai membri del Consiglio Direttivo, dovranno essere successivamente eletti secondo le seguenti modalità:

3 membri per macroarea nord (Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Piemonte/Valle d’Aosta, Trentino, Alto Adige, Veneto)

3 membri per macroarea centro (Abruzzo, Lazio, Marche, Molise, Toscana, Umbria)

3 membri per macroarea sud, Isole comprese (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Sardegna)

I membri del WG CRC sono eletti tra i candidati che alla data delle elezioni siano soci CRC aggregati AIOM in regola con il pagamento della quota associativa al 30 giugno dell’anno delle votazioni.

Le elezioni avverranno contemporaneamente a quelle del Consiglio Direttivo AIOM, con le stesse modalità e regole previste per le elezioni dei Consiglieri di AIOM.

L’Assemblea elettiva sarà convocata dal Segretario Nazionale. Le candidature dovranno pervenire per posta alla Segreteria Nazionale entro il 30 giugno dell’anno in cui si terranno le elezioni e saranno pubblicate nel sito AIOM.

La verifica delle regolarità delle procedure elettive, il compito di dirimere eventuali contestazioni o problematiche relative alle elezioni stesse (parità di voti, requisiti di eleggibilità o altro) e le operazioni di spoglio telematico competono alla Commissione elettorale nominata dal Consiglio Direttivo Nazionale per il rinnovo dello stesso.

Hanno diritto di voto tutti i CRC che risultano iscritti all’AIOM al momento della votazione ed in regola con il versamento della quota associativa. L’elettorato può esprimere una sola preferenza.

Qualora i candidati non raggiungano il numero dei componenti per macroarea previsti dal presente regolamento, saranno chiamati i non eletti che abbiano raggiunto il maggior numero di voti indipendentemente dalla macroarea di riferimento.

Qualora uno o più membri decidessero per qualsiasi motivo di rinunciare all’appartenenza al WG CRC, spetta al Consiglio Direttivo AIOM deliberare sull’eventualità e modalità di sostituzione.

Art.5

Nella prima riunione utile, oppure per via telematica, il WG CRC nomina il Coordinatore del gruppo che dovrà essere ratificato dal Direttivo Nazionale AIOM.

In caso di impossibilità per il Coordinatore di prendere parte ad una attività prevista, verrà nominato un sostituto temporaneo, scelto a maggioranza tra i restanti membri del WG.

L’incarico di Coordinatore di ogni membro del WG CRC non potrà essere ricoperto da una stessa persona per più di due mandati consecutivi.

Art.6

I componenti del WG CRC sono tenuti a partecipare attivamente alla vita associativa della realtà regionale, ivi comprese le riunioni periodiche previste e necessarie per le attività in corso e prefissate.

Art.7

Nell’ambito di ogni Congresso Nazionale AIOM è prevista una riunione plenaria di tutti i CRC soci aggregati.


Redatto dai membri del WG CRC per il mandato 2015-2017 e costituito il 12/03/2015 presso la sede legale AIOM: Arizio Francesca, Cagnazzo Celeste, Camisa Roberta, Campora Sara, Canzanella Giuliana, Cinefra Margherita, Frati Paola, Nanni Oriana, Sottile Roberta
Revisioni ed approvazioni non pervenute: Contu Marianna, McMahon Laura

 Approvato dal Consiglio Direttivo AIOM il 21 febbraio 2017

Regolamento Working Group Nursing

Scarica il regolamento in formato PDF

Nell’anno 2010 il Direttivo AIOM riconoscendo alla funzione dell’infermiere un ruolo importante nell’equipe di assistenza oncologica, portatore quindi di un ulteriore punto di vista nell’ambito dei programmi e delle iniziative dell’Associazione, ha promosso la costituzione del Working Group Nursing.

Le attività e i presupposti del WGN sono conformi alla Statuto dell’AIOM e si esplicano nell’osservanza del seguente regolamento:

Art.1

Scopo del WGN è la promozione di attività volte a favorire la crescita professionale, culturale degli Infermieri che operano presso le strutture oncologiche, attraverso la partecipazione attiva alla vita dell’Associazione

Art.2

Sono Infermieri di Oncologia coloro che prestano servizio nelle strutture oncologiche da almeno 6 mesi al momento dell’iscrizione all’AIOM.

Art.3

La domanda di ammissione all’Associazione deve essere compilata su apposito modulo presente nel sito AIOM e ad esso deve essere allegata un’autodichiarazione attestante l’impegno professionale nel campo dell’Oncologia da almeno 6 mesi o l’interesse specifico nell’area oncologica (es: professionisti infermieri che operano in strutture organizzative e/o didattiche). La domanda deve essere supportata da due Soci. Per la ratifica dell’ammissione si fa riferimento all’art.1 del Regolamento AIOM.

Art.4

I componenti del WGN inizialmente indicati da membri del Direttivo, dovranno essere successivamente eletti secondo le seguenti modalità:

4 membri per macroarea nord (Emilia Romagna, Friuli, Liguria, Lombardia, Piemonte, Trentino, Valle d’Aosta, Veneto)

4 membri per macroarea centro (Abruzzo, Lazio, Marche, Molise, Toscana, Umbria)

3 membri per macroarea sud (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia)

1 membro per la Sicilia

1 membro per la Sardegna

I membri del WGN sono eletti tra i candidati che alla data delle elezioni siano soci infermieri aggregati AIOM in regola con il pagamento della quota associativa al 30 giugno dell’anno delle votazioni.

Le elezioni avverranno contemporaneamente a quelle del Consiglio Direttivo AIOM, con le stesse modalità e regole previste per le elezioni dei Consiglieri di AIOM.

L’Assemblea elettiva sarà convocata dal Segretario Nazionale. Le candidature dovranno pervenire per posta alla Segreteria Nazionale entro il 30 giugno dell’anno in cui si terranno le elezioni e saranno pubblicate nel sito AIOM.

La verifica delle regolarità delle procedure elettive, il compito di dirimere eventuali contestazioni o problematiche relative alle elezioni stesse (parità di voti, requisiti di eleggibilità o altro) e le operazioni di spoglio telematico competono alla Commissione elettorale nominata dal Consiglio Direttivo Nazionale per il rinnovo dello stesso.

Hanno diritto di voto tutti gli infermieri che risultano iscritti all’AIOM al momento della votazione ed in regola con il versamento della quota associativa. L’elettorato può esprimere una sola preferenza per tutte le cariche disponibili.

Qualora i candidati di una macroarea non raggiungano il numero dei componenti previsti dal presente regolamento, saranno chiamati, per la costituzione del WGN, i non eletti che abbiano raggiunto il maggior numero di voti indipendentemente dalla macroarea di riferimento.

Art.5

Nella prima riunione utile, oppure per e-mail, il WGN nomina il Coordinatore del gruppo che dovrà essere ratificato dal Direttivo Nazionale AIOM.

L’incarico di coordinatore e di ogni membro del WGN non potrà essere ricoperto da una stessa persona per più di due mandati consecutivi.

Art.6

I componenti del WGN sono tenuti a partecipare attivamente alla vita associativa della realtà regionale.

Art.7

Nell’ambito di ogni Congresso Nazionale AIOM è prevista una riunione plenaria di tutti gli infermieri soci aggregati.

 

Approvato dal Consiglio Direttivo AIOM il 25 novembre 2013

Regolamento Working Group AIOM Giovani

Scarica il regolamento in formato PDF

Articolo 1

Viste:

  • la costituzione per il biennio 2006/2007 del Gruppo di lavoro Giovani Oncologi, stabilita dal Consiglio Direttivo AIOM in data 9 febbraio 2006;
  • la volontà di istituire un apposito regolamento che meglio definisca le specificità e le modalità operative di tale Gruppo di lavoro;

richiamati:

  • gli artt. 8 e 9 del vigente statuto di AIOM;
  • il regolamento Working Groups AIOM approvato dal Consiglio Direttivo in data 11 Ottobre 2006 e tuttora vigente;

fermo:

  • il presupposto che il Gruppo di lavoro Giovani Oncologi è espressione e parte integrante di AIOM, e non potrà né dovrà mai operare in modo indipendente e autonomo;

è redatto il presente regolamento.

Articolo 2

Scopo del Gruppo di lavoro Giovani Oncologi è di avvicinare i giovani oncologi all’AIOM, e di incentivarne e favorirne la partecipazione attiva nella vita dell’associazione.

Articolo 3

Sono considerati giovani oncologi tutti i laureati in Medicina e Chirurgia di età non superiore a 40 anni che dedicano la loro attività all’Oncologia Medica.

Articolo 4

Il Gruppo di lavoro Giovani Oncologi è composto da dieci membri. I dieci membri del Gruppo di lavoro sono eletti fra i candidati che alla data della elezione rientrino nella categoria dei giovani oncologi quale definita nel precedente art. 3, e siano soci effettivi AIOM in regola con il versamento della quota associativa, che dureranno in carica fino alla data in cui cesserà il mandato del Consiglio Direttivo di AIOM nominato con contemporanea elezione. I dieci membri eletti completeranno il mandato del Gruppo di lavoro anche se durante il mandato stesso supereranno l’età di 40 anni.

Le elezioni avverranno contemporaneamente a quelle del Consiglio Direttivo di AIOM,  con le stesse modalità e regole previste per le elezioni dei consiglieri AIOM dallo statuto e dagli eventuali regolamenti, salvo quanto di seguito specificato.

L’assemblea elettiva sarà convocata dal segretario nazionale. Le candidature dovranno pervenire per posta alla segreteria nazionale entro il 30 giugno dell’anno in cui si terranno le elezioni e saranno pubblicate nel sito AIOM nell’apposito spazio riservato al WG Giovani.

La verifica delle regolarità delle procedure elettive, il compito di dirimere eventuali contestazioni o problematiche relative alle elezioni stesse (parità di voti, requisiti di eleggibilità o altro), le operazioni di spoglio telematico competono alla Commissione elettorale nominata dal Consiglio Direttivo Nazionale per il rinnovo dello stesso.

Hanno diritto di voto tutti soci effettivi AIOM che al momento della votazione risultano in regola con il versamento della quota associativa e rientrano nella categoria dei giovani oncologi quale definita nel precedente art. 3.

Articolo 5

Nella sua prima riunione utile il Gruppo di lavoro Giovani Oncologi propone nel proprio seno il coordinatore, che dovrà essere nominato dal Consiglio Direttivo AIOM; la mancata nomina da parte del Consiglio Direttivo AIOM comporta il rinvio ai membri del Gruppo di lavoro della scelta di altro coordinatore.

Il coordinatore parteciperà alle attività del Consiglio Direttivo AIOM.

L’incarico di coordinatore non potrà essere attribuito ad una stessa persona per più di due mandati consecutivi.

Articolo 6

Per il migliore raggiungimento dei suoi scopi il Gruppo di lavoro Giovani Oncologi potrà organizzare, in stretto rapporto e coordinamento con le Sezioni Regionali AIOM, gruppi regionali di giovani oncologi, costituiti dai soci AIOM rientranti nella categoria dei giovani oncologi quale definita nel precedente art. 3, che svolgono la loro attività in una determinata regione. I gruppi regionali di giovani oncologi così individuati saranno seguiti a livello locale da un coordinatore, avente anch’esso i requisiti richiesti per la partecipazione al Gruppo di lavoro Giovani Oncologi,  eletto dai Soci effettivi AIOM con età inferiore o uguale ai 40 anni che svolgono di fatto l’attività lavorativa in quella Regione, che durerà in carica fino alla data in cui cesserà il mandato del Consiglio Regionale.

Il coordinatore del gruppo regionale di giovani oncologi parteciperà alle attività  del Consiglio Regionale di riferimento.

Articolo 7

I componenti del Gruppo di lavoro Giovani Oncologi, in quanto membri dei rispettivi gruppi regionali di giovani oncologi, sono tenuti a partecipare attivamente alla vita della loro realtà regionale.

Articolo 8

Nell’ambito di ogni Congresso Nazionale AIOM è previsto uno spazio per consentire una riunione plenaria di tutti i giovani oncologi iscritti all’AIOM.

Articolo 9

Il presente regolamento sostituisce in tutto ogni precedente disposizione espressamente riferita al Gruppo di lavoro Giovani Oncologi, nonché ogni altra disposizione derogata con il presente regolamento.

Perugia, luglio 2012