Regionali

Dalla multidisciplinarità all’innovazione terapeutica: il tempo della cura in oncologia

Convegno Interregionale AIOM Triveneto: aperto ai soci di Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige

Trieste, 20 – 21 settembre 2019

Scarica il programma

Scarica la scheda di adesione


Ti auguro tempo, per il tuo fare e il tuo pensare,
non solo per te stesso, ma anche per donarlo agli altri…
Da “TEMPO” di Elli Michler

Il Tempo in Oncologia. Questo il tema filo conduttore del Convegno AIOM Interregionale Triveneto 2019 (Friuli Venezia Giulia, Trentino-Alto Adige, Veneto). Tempo declinato in tutte le sue accezioni: il tempo per l’organizzazione sanitaria, per la cura, la ricerca. Il tempo per l’ascolto e per la comunicazione. Il tempo che va ottimizzato per ottenere efficienza, il tempo da investire per guadagnare in qualità.

L’evento sarà occasione di confronto e di bilancio sui modelli organizzativi e sui percorsi assistenziali in atto nella macroregione.

Verranno discussi in maniera critica i risultati ottenuti negli ultimi anni dagli agenti terapeutici più innovativi (farmaci a bersaglio molecolare come gli inibitori delle cicline, gli inibitori di EGFR e di ALK, i nuovi e i vecchi TKI, gli inibitori dei checkpoint immunitari, gli antiandrogeni di ultima generazione) sia per le neoplasie big killer, o comunque altamente incidenti sulla popolazione del nordest (le neoplasie della mammella, del polmone, del colon e della prostata) sia per le patologie più rare (i tumori neuroendocrini, le neoplasie del rene, il melanoma), risultati meritevoli di attenzione non solo in quanto a sopravvivenza e qualità di vita, ma anche in termini di esiti riferiti dai pazienti (PRO, Patient Reported Outcomes).

Ampio spazio sarà inoltre dedicato agli aspetti della ricerca clinica e alla qualità dell’assistenza finalizzata al benessere dell’utente.

Obiettivo del convegno è quindi fornire un approfondimento sull’offerta terapeutica e assistenziale  disponibile oggi in Triveneto per cogliere criticità e opportunità di miglioramento per tutti i professionisti a diverso titolo impegnati nei processi di cura, consapevoli delle dotazioni tecnico-scientifiche e nel rispetto dell’utente e della sua famiglia.