Regolamento Sezioni Regionali

Articolo 1

Ogni Sezione Regionale è composta da tutti i Soci AIOM che svolgono la loro attività lavorativa in quella regione. Le provincie autonome di Trento e Bolzano hanno ciascuna una propria sezione. La regione Piemonte e la regione Valle d’Aosta sono unificate in un’unica sezione regionale.

Il coordinamento di ogni Sezione Regionale è demandato ad un Consiglio Regionale costituito da un Coordinatore, un Segretario Regionale, un Tesoriere Regionale ed un numero di Consiglieri Regionali pari al numero delle provincie di quella regione. A questi va aggiunto un giovane oncologo (under 40 al momento dell’ inizio del mandato) eletto direttamente dai soci under 40 della sezione regionale tramite votazione dedicata analogamente a quanto avviene per definire il “gruppo nazionale” di AIOM Giovani.

Ciascun Membro del Consiglio Direttivo Nazionale fa parte di diritto del Consiglio Regionale della regione ove svolge la sua attività in aggiunta al numero dei Consiglieri regionali eletti.

Articolo 2

Il Coordinatore, il Segretario Regionale, il Tesoriere Regionale ed i Consiglieri Regionali sono eletti dall’Assemblea regionale mediante votazione segreta.

Costituiscono elettorato attivo e passivo tutti i Soci effettivi AIOM che svolgono di fatto l’attività lavorativa in quella regione.

Possono votare i soci AIOM in regola con il pagamento della quota associativa AIOM. Possono essere eletti nel direttivo solo i soci in regola con il pagamento della quota sociale entro il 30 giugno dell’anno in cui sono previste le elezioni.

Non è ammesso il voto per delega.

L’elezione del Coordinatore Regionale, del Segretario Regionale, del Tesoriere Regionale e dei Consiglieri avviene mediante voto elettronico/telematico, utilizzando un’apposita procedura informatica che garantisce la segretezza e la personalità del voto. Analoga modalità è applicata per l’elezione del rappresentante di AIOM Giovani.

Le elezioni per il rinnovo dei Consigli Regionali avvengono contemporaneamente alle elezioni del Consiglio Direttivo Nazionale.

Il Segretario Nazionale convoca le Assemblee elettive delle singole regioni in contemporanea a quella nazionale e con le stesse modalità previste dallo Statuto.

La verifica delle regolarità delle procedure elettive, il compito di dirimere eventuali contestazioni o problematiche relative alle elezioni stesse (parità di voti, requisiti di eleggibilità o altro), le operazioni di spoglio telematico competono alla Commissione elettorale nominata dal Consiglio Direttivo Nazionale per il rinnovo dello stesso.

Le candidature del Consiglio Direttivo regionale dovranno pervenire per posta alla Segreteria Nazionale entro il 30 giugno dell’anno in cui sono previste le elezioni stesse.

A cura della Segreteria Nazionale, l’elenco delle candidature delle singole regioni sarà inserito negli appositi spazi sul sito AIOM riservato alle regioni.

Sarà possibile esprimere una sola preferenza per il Coordinatore regionale, per il Segretario regionale, il Tesoriere regionale, il rappresentante di AIOM Giovani, mentre sarà possibile esprimere N –(meno) 1 preferenze per i Consiglieri, dove per N si intende il numero delle provincie presenti nella regione.

Per quanto non esplicitamente previsto nel presente Regolamento si rimanda al Regolamento nazionale.

Il Consiglio Regionale così designato dura in carica due anni. Il Coordinatore, il Segretario Regionale, il Tesoriere Regionale ed i Consiglieri Regionali non possono essere rieletti per più di due mandati consecutivi. Analogamente il rappresentate di AIOM giovani non può essere eletto per più di due mandati.

Il Consiglio Direttivo Nazionale con atto motivato può commissariare le Sezioni regionali inadempienti o che assumono comportamenti difformi alle norme Statutarie dell’AIOM.

Nel caso il Coordinatore, quale ne sia il motivo, decada prima della scadenza del suo mandato, il Segretario Regionale ne integra le funzioni fino al termine del mandato originario, e così il Consigliere più anziano integra le loro funzioni del Segretario e/o del Tesoriere nel caso decadano prima della scadenza del loro mandato. Qualora non vi siano candidati eletti alla carica di Coordinatore, segretario regionale, tesoriere, il coordinamento sarà a cura del consigliere con più anzianità nell’associazione. Analogamente verranno assegnate, in ordine di anzianità in AIOM, le successive posizioni. Il numero totale di consiglieri non verrà comunque modificato.

Articolo 3

Il Consiglio Regionale si riunisce almeno due volte all’anno. Qualora ciò non si verificasse, il consiglio Direttivo Nazionale potrà riunire in loco l’Assemblea dei soci che compongono la Sezione Regionale per valutare i problemi locali. Una relazione sulla attività scientifica e di promozione dei fini istituzionali deve essere presentata alla segreteria AIOM dal Coordinatore almeno 10 giorni prima dell’Assemblea Nazionale annuale. Qualora i verbali delle riunioni dei direttivi regionali siano pubblicati sul sito ciò sostituisce di fatto la relazione annuale.

Articolo 4

Le Sezioni Regionali dovranno stendere programma relativo alla propria attività congressuale da presentare al Consiglio Direttivo Nazionale AIOM entro il 30 ottobre dell’anno precedente l’effettuazione, in modo tale da poterlo sottoporre per tempo alle Aziende Farmaceutiche. La Segreteria Nazionale ed AIOM Servizi presenteranno alle aziende farmaceutiche il planning annuale, al fine di garantire la copertura dell’organizzazione degli eventi approvati.

Ogni sezione regionale deve organizzare almeno un evento all’anno, eventualmente consorziandosi con regioni limitrofe e/o affini.

I convegni interregionali e regionali non dovranno essere programmati nei mesi in cui si svolgeranno il Congresso e la Conferenza Nazionale AIOM.

Tutti gli eventi regionali ed interregionali AIOM devono essere organizzati da AIOM Servizi, e pertanto AIOM Nazionale commissionerà ad AIOM Servizi tutti gli eventi programmati.

Il conto economico relativo agli eventi deve pervenire al Coordinatore ed al Tesoriere regionale e deve essere discusso in consiglio con segnalazione nel verbale. Il risultato economico di un evento che coinvolge due o più regioni deve essere così ripartito, sia in caso di attivo che di passivo, il 50% alla regione che ha ospitato l’evento, il restante 50% sarà ripartito fra le sezioni regionali, coinvolte nell’evento, in percentuale rispetto al numero dei soci AIOM di ciascuna regione.

Articolo 5

Iniziative in comune fra sezioni Regionali AIOM possono essere prese, sempre previa espressa delibera favorevole del Consiglio Direttivo.

Articolo 6

A tutte le iniziative di aggiornamento o sedute scientifiche promosse dalle Sezioni Regionali, deve essere presente almeno un componente del consiglio direttivo Nazionale il quale dovrà relazionare agli altri componenti del consiglio direttivo Nazionale nella prima riunione successiva.

Articolo 7

I Tesorieri Regionali dovranno comunicare con cadenza mensile al tesoriere Nazionale AIOM tutte le movimentazioni economiche effettuate nel mese. Il Tesoriere Nazionale AIOM potrà all’uopo predisporre apposite procedure standardizzate.