Notiziario AIOM

UE-OMS Europa. PIANO DA 40 MLN DI EURO PER VACCINI A 6 PAESI

Missione: fare in modo che “nessun Paese sia lasciato indietro” nella vaccinazione contro il Covid.

“I vaccini offrono un modo per uscire più velocemente da questa pandemia. Ma solo se ci assicuriamo che tutti, indipendentemente dal reddito, vi abbiano accesso”. È con queste parole che Hans Kluge, direttore regionale dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) per l’Europa, ha annunciato in conferenza stampa il programma con un budget totale di 40 milioni di euro su un periodo di 3 anni, che con l’UE è stato lanciato per garantire “un’efficace diffusione” dei vaccini anti-Covid e della vaccinazione in 6 Paesi: Armenia, Azerbaigian, Bielorussia, Georgia, Ucraina e Moldavia. Si tratta della “più grande azione congiunta UE e OMS mai realizzata nella Regione Europea”, si legge in una nota. “L’accesso equo ai vaccini anti-Covid è un imperativo morale”, ha sottolineato Kluge, l’obiettivo deve essere “mitigare l’impatto della pandemia su tutti noi, non solo su alcuni”. Di fronte a questa sfida “la divisione tra i Paesi ad alto, medio e basso reddito è più chiara che mai. Ma l’accesso iniquo ai vaccini può ritorcersi contro. Più a lungo persiste il virus, maggiore è il rischio di mutazioni pericolose”. L’intesa “integra il lavoro in corso attraverso Covax”, la piattaforma per la collaborazione internazionale sui vaccini “e il meccanismo di condivisione dell’UE. Il progetto per i 6 Paesi del partenariato orientale dell’UE coprirà tutte le fasi di diffusione e vaccinazione del vaccino Covid”.